10 curiosità sulla meditazione che devi conoscere

La meditazione è una tecnica usata da migliaia di anni per sviluppare la consapevolezza e aumentare la serenità.

Può prevedere delle pratiche per migliore la concentrazione, per connettersi al proprio corpo e al respiro e accettare  emozioni complesse o più intense.

Ti è sempre stato detto che meditare faccia bene e che la tua vita migliorerebbe se lo facessi.

Ti sei mai chiesto quali sono i principali benefici connessi a questa pratica antica?

 

1. Riduce lo stress

La riduzione dello stress è uno dei motivi più comuni per cui le persone provano la meditazione.

Normalmente, lo stress mentale e fisico causa un aumento dei livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo .

Il cortisolo è colpevole di molti degli effetti negativi quali il disturbo del sonno, l’aumento della pressione sanguigna e della presenza di una sensazione di affaticamento e di pensiero offuscato.

Uno studio di 8 settimane ha messo in evidenza come lo stile di meditazione Mindulness ha ridotto la risposta infiammatoria causata dallo stress.

Inoltre, diversi studi hanno dimostrato che la meditazione può anche migliorare i sintomi delle condizioni legate allo stress, tra cui la sindrome dell’intestino irritabile, il disturbo da stress post-traumatico e la fibromialgia.

 

2. Può tenere sotto controllo l’ansia

Un’analisi che includeva quasi 1.300 adulti ha messo in evidenza come la meditazione può ridurre l’ansia.

In particolare, i migliori risultati sono stati riscontrati nelle persone che soffrivano di livelli di ansia maggiori.

Anche lo yoga ha dimostrato di essere benefico per ridurre l’ansia. Ciò è probabilmente dovuto ai duplici benefici legati allo yoga come pratica meditativa che come attività fisica.

La meditazione può anche aiutare a controllare l’ansia legata al lavoro.

Uno studio ha rilevato che i dipendenti che hanno meditato per 8 settimane hanno sperimentato una migliore sensazione di benessere e una diminuzione dell’angoscia e dello stress lavorativo.

 

3. Può facilitare il sonno e migliorarne la qualità

Uno studio ha confrontato i programmi di meditazione basati sulla mindfulness e ha scoperto che le persone che meditavano rimanevano addormentate più a lungo e soffrivano meno di insonnia.

Inoltre, meditare può aiutare a rilassare il corpo, rilasciando le tensioni e creando in uno stato di pace mentale in cui è più probabile che ci si addormenti.

 

4. Aiuta a controllare il dolore

La percezione del dolore è collegata allo stato d’animo e può aumentare in condizioni di stress.

Alcune ricerche suggeriscono che incorporare la meditazione nella routine potrebbe essere utile per tenere sotto controllo il dolore.

Un’ampia meta-analisi di studi, che ha arruolato quasi 3.500 partecipanti, ha concluso che la meditazione era associata a una sensazione di  diminuzione del dolore.

Meditatori e non meditatori hanno sperimentato le stesse cause del dolore, ma chi meditava ha mostrato una maggiore capacità di far fronte al dolore e ha persino sperimentato una ridotta sensazione di dolore.

Trovi una meditazione sviluppata da me per ridurre il dolore all’interno di The Yoga First.

 

5. Migliora la memoria

Anche se la meditazione è meglio conosciuta per aiutare ad alleviare lo stress e l’ansia, può anche migliorare la struttura del cervello.

Quando si medita, il tuo cervello è in grado di produrre più materia grigia.

La materia grigia è fondamentale anche perché protegge l’ippocampo, la parte del nostro cervello collegata alla memoria.

È anche fondamentale per le funzioni umane di base, inclusa la nostra capacità di controllare i movimenti e le emozioni.

Uno studio ha scoperto che meditare per 30 minuti al giorno per otto settimane può aumentare la quantità di materia grigia prodotta dal tuo corpo.

 

6. Regola l’umore

Se praticata con costanza, la meditazione ha la capacità di cambiare il modo in cui si reagisce alle situazioni.

Gli effetti della meditazione, come l’aumento della consapevolezza, possono portare a reazioni meno impulsive.

Ciò significa che, invece di reagire a uno stato emotivo forte come rabbia o panico, le persone che praticano regolarmente la meditazione possono acquisire la capacità di capire e intervenire ad accettare le proprie emozioni in modo da regolare con maggiore successo il proprio umore.

 

7. Basta meditare per pochi minuti e con costanza

Molti rinunciano alla meditazione perché pensano che ogni giorno occorrano lunghi periodi di tempo per raggiungere differenze notevoli.

Essere costanti nella meditazioni meditando anche per pochi minuti è molto più efficace rispetto a meditare a lungo e in modo non costante.

Secondo Shojai, l’autore di Urban Monk, bastano solo 10-20 minuti al giorno per iniziare a notare le differenze.

Come spiega, “(meditare) un po’ ogni giorno crea un cuscino contro lo stress e ti impedisce di cadere a terra”.

 

8. Può generare più gentilezza

Alcuni tipi di meditazione possono aumentare  l’empatia e la voglia di intraprendere azioni positive verso se stessi e gli altri.

Metta, un tipo di meditazione noto anche come meditazione della gentilezza amorevole, promuove lo sviluppo di pensieri e sentimenti di gentilezza verso se stessi.

Attraverso la pratica, le persone imparano ad estendere questa gentilezza all’esterno, prima agli amici, poi ai conoscenti e infine ai nemici.

Una meta-analisi di 22 studi su questa forma di meditazione ha dimostrato la sua capacità di aumentare la compassione delle persone verso se stesse e gli altri.

 

9. Puoi meditare ovunque

Basta davvero poco per iniziare a meditare.

Ti consiglio di inviduare un angolo della casa specifico per questa pratica.

Non serve sedersi a terra, basta sedersi su una sedia con la schiena ben eretta,

Gli occhi possono essere chiusi o socchiusi.

Basta meditare per pochi minuti per sentirsi più calmi e sereni.

E’ importante apprendere una tecnica di meditazione, la spiego all’interno del corso Meditiamo, un percorso di 14 giorni dove impari a meditare da zero e che si trova dentro la scuola Yoga First.

 

10. Esistono nove tipi principali di pratica meditativa

Scopri i principali tipi, cliccando su quelli sottolineati, troverai un approfondimento.

Esistono degli stili di meditazione più indicati per ogni persona anche in base al periodo della vita che sta vivendo.

Fatti consigliare da un insegnante di yoga e meditazione quale tipo potrebbe essere più adatto a te.

Un buon insegnante sarà in grado di creare una meditazione su misura per le tue necessità.

 

Sei troppo impegnato per meditare?

Un vecchio detto Zen suggerisce: “Dovresti sederti in meditazione per 20 minuti ogni giorno, a meno che tu non sia troppo occupato. Allora dovresti sederti per un’ora.”

I consigli indicati in questo articolo non sono da intendersi in alcun modo come consigli medici, se soffri di disturbi o patologie particolari ti invitiamo a parlarne direttamente con il tuo medico di riferimento/psicologo.

Share This:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email