Q&A sullo yoga: le risposte alle domande più comuni sullo yoga e la meditazione

Ci sono tante domande che mi vengono poste quasi tutti i giorni. Le ho riassunte qui per potervi fornire una sorta di guida

 

Yoga & Salute

→Posso fare yoga anche se non sono flessibile?

Certamente, lo yoga insegna proprio a lavorare con la flessibilità. Il punto fondamentale è saper riconoscere una mobilità ridotta dovuta a muscoli corti da problemi legati ad infortuni pregressi o altre limitazioni fisiche (in tal caso serve una consultazione medica)

→Ho paura di fare le posizioni sulla testa, come posso risolvere questo mio blocco?

Prova ad indagare il motivo che si nasconde dietro. Lavora anche sul rafforzare i muscoli dell’addome, delle spalle e delle braccia. Non basta provarci, bisogna provarci abbinando tecnica e posizioni adatte ad arrivare pronti per stare nella posizione obiettivo. Un flow studiato ad hoc e costanza ti aiuteranno ad arrivare nella posizione.

→Mi sono fatto male più volte durante delle lezioni gruppo di yoga. Perché?

Probabilmente perché non hai rispettato il tuo corpo e non lo hai ascoltato. A volte l’ego prevarica sul volersi bene. Magari volevi eguagliare il tuo vicino di tappetino ed è lì che ti sei stirato il muscolo, infiammato un tessuto,..ecc. Ascolta il tuo corpo, sempre. Da insegnante ti dico anche di non ascoltare altri insegnanti se insistono che dovete fare una posizione. Il vostro corpo è uno dei beni più preziosi di cui disponete. Il secondo bene più prezioso è la vostra mente.

→Posso riuscire a fare una spaccata in un mese?

Dipende dal tuo grado di flessibilità e dalla costanza nell’allenamento. Se ti mancano pochi centimetri per toccare del tutto il pavimento, con buona pace, con un allenamento costante e mirato potete raggiungere il tuo obiettivo. Non arrivare allo stremo e non allenare gli stessi muscoli tutti i giorni. Ripeto ancora una delle frasi per me più importante: rispetta il tuo corpo! Oltre a questo, poniti sempre obiettivi raggiungibili.

→Provo da mesi a fare le verticali sulle mani ma proprio non riesco, come mai?

Innanzitutto non è necessario saperle fare, fa tutto parte di un percorso di crescita e sperimentazione. Come ho scritto per le posizioni di equilibrio su testa e braccia, non credere di poter raggiungere la posizione desiderata senza uno studio ed una preparazione adeguata. Servono costanza e disciplina. Se esiste anche un blocco psicologico ti consiglio di frequentare uno dei tanti workshop sulla materia. Imparerai dei trucchi e soprattutto un metodo da applicare un paio di volte a settimana. Quando vedrai i prima risultati capirai perché non riuscivi prima senza un metodo.

→Arrivo a fine lezione che sono stravolta. Cosa posso fare?

Esistono tanti tipi di yoga che sono più o meno dinamici e più o meno intensi. Magari in questo periodo conviene cambiare stile oppure semplicemente stai vivendo un periodo più stressante e stancante e questo si riflette anche sul tuo corpo.

→Amo lo yoga ma odio essere aggiustata con le mani. Che posso fare?

Dillo agli insegnanti! Non ci si deve sentire obbligati ad esser aggiustati. io pratico di solito il “gentle touch” oppure gli aggiustamenti verbali. Alcuni insegnanti spostano decisamente il corpo dello studente per farlo entrare nella posizione corretta. io sconsiglio questo sistema. Se lo studente non è “pronto” ad essere spostato oppure è infastidito/ a disagio per questo contatto, può andare incontro ad infortuni. Quindi, assolutamente comunicatelo all’insegnante!

→Posso bere l’acqua durante la lezione?

No, è preferibile bere l’acqua almeno mezz’oretta prima e tornare a bere mezz’ora dopo. Ovviamente è un’indicazione generale. Dipende dal tuo stato di disidratazione, collegato anche al tuo livello di sudorazione. Più l’attività è intensa e la temperatura è alta (estate o hot yoga) più dovrai re-introdurre liquidi a fine pratica.

→E’ meglio mangiare prima o dopo la lezione?

Il motivo per cui non si dovrebbe mangia prima dell’allenamento è perché ciò creerebbe una stimolazione adrenergica, ovvero l’adrenalina porterebbe ad uno spostamento del sangue dallo stomaco e intestino ai muscoli. Il risultato? Possibile Vomito e nausea.

→Lo yoga migliora la mobilità articolare?

Sì, col tempo lo yoga rinforza i muscoli intorno alle articolazioni e al contempo ne incrementa la mobilità.

→Posso fare yoga in gravidanza?

Sì, lo yoga in gravidanza è possibile se c’è il consenso del medico. Ci sono diverse posizioni sconsigliate, come ad esempio, tutte quelle dove si esercita una compressione addominale.

→Posso iniziare yoga a qualunque età?

Sì, con le dovute precauzioni e con meno enfasi sulla difficoltà delle asana e più su una corretta postura e respirazione

Yoga & Co

→Spesso prima delle lezioni ci sono incensi accesi e mi danno un senso di nausea. Che fare?

Non aspettare per dirlo e semplicemente avvisa che sei sensibile a quest’odore.

→Mi sento giudicata da ciò che indosso per le lezioni e non mi viene da frequentare. Come posso risolvere questa cosa?

Non lasciare che le insicurezze degli altri siano trasmesse a te. Puoi fare yoga in qualsiasi vestito che sia confortevole per te, anche in pigiama.

→Adoro il mio/la mia insegnante di yoga ma gli orari sono un pò scomodi per me. Come posso fare?

Il segreto è nella comunicazione. Di solito, se l’insegnante è disponibile, si può avviare una nuova classe con 5 persone. Faglielo presente e poi speriamo che qualcun altro presenti lo stesso problema In modo da riuscire a praticare in orari più adatti a voi!

→Non ho amici che praticano yoga e vorrei conoscerne di nuovi che condividono la mia passione

Spesso è difficile conoscere persone con questa passione ma nulla è impossibile. Se partecipi a workshop, vacanze yoga e gruppi online dedicati questo diventerà più facile.

→Non so da che parte iniziare a fare yoga! Aiuto

Ti consiglio di iscriverti a The Yoga First Academy, lì troverai tante sequenze pensate proprio per chi non ha mai fatto yoga. Se hai bisogno di lezioni private online, contattami 🙂

Yoga & meditazione

→Come posso staccare la mente anche solo per qualche minuto?

Prova a chiudere gli occhi e concentrarti sulla tua respirazione, che dovrà essere lenta e consapevole, oppure sul tuo battito.

→Soffro di ansia e attacchi di panico, meditare mi fa bene?

Prima di provare, consulta il tuo psicologo o il medico che ti segue. In generale la meditazione serve proprio a calmare il sistema nervoso e quindi ti aiuterebbe a stare meglio.

→Ho paura di chiudere del tutto gli occhi durante il rilassamento finale, cosa posso fare?

Prova a lasciarti andare, a fidarti dell’insegnante e dei tuoi compagni di pratica. Starai molto meglio dopo 🙂

→Che corsi esistono per un rilassamento profondo?
Yoga Nidra!

→Vorrei mettere insieme yoga e meditazione. Cosa posso seguire?

Ti consiglio yin yoga. E’ un tipo di yoga lento ed introspettivo, capace di guidarti in uno stato meditativo. Il rilassamento finale ti permetterà di raggiungere un profondo stato di benessere. Insegno Yin Yoga all’interno della Yoga First Academy.

→Come posso imparare a meditare?

Esistono tantissimi modi, i più semplici riguardano il focalizzarsi su qualcosa (che possono essere ad esempio il concentrarsi su un movimento). La concentrazione permette alla mente di non errare. All’interno di The Yoga First Academy ci sono delle video lezioni su come iniziare a meditare.

→Quante volte devo meditare al giorno?

Non c’è una regola precisa ma in generale non riguarda la quantità ma l’impegno e la dedizione che si mettono durante l’atto.

→Perché si canta OM?

Un’espirazione prolungata rilassa. Oltre a questo, il suono che si emette disattiva la parte del cervello collegata alla paura.

Share This:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

This Post Has One Comment

Comments are closed.