6 posizioni di yoga per lavorare sull’Equilibrio

 

In questo articolo, ti suggerisco 6 posizioni per lavorare e, quindi aumentare, il tuo grado di equilibrio.

Il vero segreto per riuscire a stare in equilibrio è avere la mente sgombera dai pensieri. Per questo, potrebbe tornarti utile conoscere il significato di Dharana (che spiego all’interno di questo breve video).

 

1. Dangling Pose

Una posizione che viene direttamente dallo Yin Yoga per lavorare sull’equilibrio in modo passivo.

Inoltre, questa posizione permette di allungare la schiena e il retro delle cosce.

Se senti che per te è troppo mantenere le gambe distese, allora piegale e porta leggermente le punte dei piedi verso l’esterno.

Ti suggerisco due posizioni per le tue braccia: le mani prendono i gomiti opposti oppure le dita si intrecciano dietro la schiena e poi le braccia cadono verso il pavimento (foto 2), posizione più avanzata.

Resta in questa posizione anche diversi minuti ma, mi raccomando, esci sempre lentamente.

 

2. Variazione della Posizione della Sedia

Prova questa variante della Posizione della Sedia. In questa posizione stai solo su un piede, la gamba che è a terra è piegata e attiva. Riscalda le anche stando almeno 1 minuto in Malasana.

L’altra gamba è aperta e la caviglia si appoggia sopra la gamba che sta a terra, il piede è a martello-non copiare la ragazza bionda della foto 😉

Ricordati di attivare l’addome.

Se è troppo difficile mantenere le braccia sollevate, puoi unire i palmi nella posizione della preghiera.

Mantieni per almeno 5 respiri per parte.

 

3. La Posizione della Montagna

 

Una delle posizioni più famose dello yoga! La Posizione della Montagna è una posizione fondamentale dello yoga perché ci insegna come avere una corretta postura e mantenere molti muscoli attivi.

Il bacino è in retroversione, vuol dire che il pube “spinge” in avanti, le gambe sono attive e distese, l’addome sempre attivo e le braccia (se si riesce) sono stese verso il cielo ed in linea con le orecchio.

I piedi sono uniti.

Lo sguardo può essere posto davanti a noi oppure ai pollici (se le braccia sono sopra la testa).

Puoi mantenere la posizione anche uno/due minuti.

Se vuoi metterti in discussione, prova a portarti sulle punte dei piedi e poi a chiudere gli occhi anche solo per qualche istante.

 

4. La Posizione dell’Albero

Nella Posizione dell’Albero la gamba che sta a terra è forte e il piede della gamba sollevata preme attivamente contro l’interno della coscia o del polpaccio della gamba distesa.

Non portare il piede sul ginocchio. Se è difficile, mantieni l’avampiede a terra.

Prima di entrare in questa posizione, riscalda le tue anche.

Assicurati di avere sempre l’addome attivo mentre mantieni questa asana.

Fissa un punto posto davanti a te.

Stai fino a 30 secondi per parte.

 

5. La Posizione dell’Aquila

Questa posizione di yoga può essere vista come una variante più difficile della Posizione dell’Albero.

In questo caso, la gamba che è sollevata è arrotolata all’altra.

La gamba che sta a terra è molto piegata.

Rendi la posizione più facile portando a terra il piede della gamba sollevata.

Mantieni per almeno 5 respiri per parte.

 

6. Hasta Padangusthasana

Se puoi, esegui prima un paio di Saluti al Sole per riscaldare gli hamstring (muscoli del retro- coscia).

Ricorda di attivare tanto la gamba a terra e l’addome.

Mantieni le anche allineate.

Versione più avanzata: Con pollice, indice e medio afferra l’alluce della gamba che andrai a sollevare. Solleva la gamba da distesa.

Versioni più per principianti: Rendi questa posizione più facile portando il ginocchio della gamba in aria verso il petto oppure aiutandoti con una cinghia da yoga (come mostrato in foto).

Mantieni per 5 respiri per parte.

Fai yoga e medita con me su The Yoga First Academy!

Share This:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email