Ikigai: come trovare lo scopo della tua vita

Non ci si chiede abbastanza spesso cosa potremmo fare per sentirci realizzati e felici.

Di solito, si pensa che il lavoro sia solo un modo per guadagnare e che le passioni siano solo degli hobbies.

E se fosse possibile unire lavoro e passioni?

E se fosse possibile anche dare un proprio contributo alla società in cui si vive utilizzando dei nostri talenti?

Il concetto che unisce tutto questo è l’Ikigai, un termine giapponese che può essere tradotto come lo “scopo della vita”, la “ragione di vita”.

Kamiya, una delle figure più importanti legato a questo ambito, sostiene che, una volta individuata la nostra ragione di vita, dovremmo intraprendere un percorso di crescita personale, avere un senso di realizzazione più alto ed essere consapevoli di poter apportare valore nel mondo.

L’Ikigai è collegato al futuro, non al presente, quindi, rappresenta una direzione verso cui vogliamo muoverci.

Non importa se ora non hai idee su quale potrebbe essere il tuo Ikigai.

Ti suggerisco di partire da ciò che ti emoziona, da ciò che ti fa stare completamente a tuo agio.

Potresti insegnare canto per 18 ore al giorno ed essere felice? Non ti peserebbe guidare per 15 ore al giorno? Vorresti aiutare gli altri anche se ciò significherebbe guadagnare molto meno? Poniti domande del genere.

Spesso si crede che diventare ricchi e famosi potrebbe risolvere tutti i nostri problemi.

Sicuramente avere più possibilità economiche può essere d’aiuto ma se non si aiuta la società alla lunga ci si potrebbe sentire vuoti o non completamente realizzati.

Utilizza il diagramma qui sotto e prova a creare delle liste di 4-5 elementi per ognuna delle quattro sezioni ovvero:

  • ciò in cui sei bravo
  • ciò che potrebbe essere utile al mondo
  • ciò che ami fare
  • ciò per cui potresti essere remunerato

Una volta che avrai terminato, prova a riflettere su una  più attività/interessi che potrebbero contenere degli elementi di tutte queste quattro categorie.

Non è detto che riuscirai subito ad individuare il tuo Ikigai. 

Ti consiglio di iniziare a rifletterci, di fare chiarezza dentro di te e poi le risposte arriveranno quando meno te lo aspetti.

Parti, quindi, dall’ascolto del tuo Io ma anche dall’accettazione di chi sei e di cosa ti appassiona davvero. 

Trova quello che potrebbe mettere insieme le tue vere passioni e il tuo tempo (inteso come impegno).

Se lo individui, hai voglia di farmi sapere qual è?

 

Share This:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email