Come diventare un’insegnante di yoga? Dove svolgere i teacher training?

Queste sono le domande che in assoluto ricevo più spesso.

Innanzitutto, siate onesti con voi stessi. Praticate yoga da tanto o avete appena iniziato?

Non c’è una risposta sbagliata ma conoscere i propri limiti può essere importante per capire quanto intenso per voi sarà il teacher training.

Di solito il primo percorso che si intraprende per diventare insegnante di yoga è di 200 ore.

La durata può essere tra tre settimane o un mese se si fa un intensivo (più facili tra trovare all’estero) o di circa un anno (9 mesi/12 mesi) se si resta in Italia.

Quali sono i pro ed i contro delle due fattispecie?

Cercherò di essere il più onesta possibile con voi.

In un intensivo, specialmente se all’estero, si respira un’aria di inizi nuovi, di cambi di vita e si possono stringere delle amicizie bellissime. Il “contro” grosso è che, sviluppandosi in un periodo di tempo ristretto, sarà molto stancante per il corpo, specialmente se non lo avrete preparato bene nei mesi precedenti al corso, e per la mente. Un altro contro esiste se pensate, come me, di insegnare in Italia una volta che questo sia terminato. Non potrete beneficiare delle conoscenze con gli insegnanti del teacher training, con i compagni o con i proprietari degli studi. Ciò significa che sarà più dura inserirvi ed avere delle classi in cui insegnate voi.

In Italia, il corso prende più mesi e quindi è un impegno a più lungo termine. Un grande beneficio è che il vostro corpo avrà più tempo di cambiare e adattarsi nelle asana. Il secondo grosso beneficio è che finirete il corso più inseriti nel panorama yogico della città dove presumibilmente vorrete insegnare. Un contro che mi sento di aggiungere è che vi perderete l’esperienza di cambio di vita, come per me è stata. A livello di spese spesso conviene restare in Italia perché se sceglierete di svolgere l’intensivo all’estero e magari in una meta tropicale dovete prendere in considerazione anche i costi del volo.

Cosa scegliere quindi?

Basatevi su quello che ho scritto e provate a dare un vostro peso ai pro e contro da me stilati. Valutate anche la vostra situazione personale ed economica, i vostri impegni e la vostra urgenza a diventare insegnanti.

In ogni caso, il mio consiglio è di iniziare a praticare yoga almeno due volte a settimane per i tre/quattro mesi prima di iniziare il training. Vi sarà di grande aiuto avere un fisico “pronto”, anche perché così facendo la fatica interferirà meno sull’ascolto delle parole e consigli degli insegnanti.

Se avete altre domande scrivetemi, sarò felice di rispondere!

Namasté

Silvia

Share This:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

Leave a Reply