Yoga First

Che tipo di yoga fa per te

Ci sono così tanti tipi di yoga che è facile fare confusione, soprattuto se si deve ancora iniziare a fare yoga o si è principianti.

Verrebbe da pensare: “tanto è sempre yoga!”. In realtà, gli stili possono differenziarsi moltissimo. 

Ci sono stili che danno più enfasi sui corretti allineamenti, altri sull’energia spirituale, altri ancora sulla velocità di transizione tra asana e sulla creatività.

Il mio consiglio è di provare più stili ma anche più insegnanti perché ogni insegnante è unico e troverete così il giusto match tra stile ed insegnante: il modo migliore per innamorarvi dello yoga 🙂

Qui vi descrivo i tipi di yoga più conosciuti, anche perché la lista di tutti gli stili sarebbe decisamente lunga, ne esistono più di cinquanta.

In fondo all’articolo, troverete anche un test, il cui intento è quello di facilitarvi a capire quali generi di yoga possono essere più adatti a voi.


E’ arrivato il tuo momento per diventare uno Yogi!

Inizia a praticare Yoga con Silvia online, in lezioni 1 a 1 o in piccoli gruppi nella comodità di casa tua.

Harvard ha dimostrato come lo yoga possa ridurre lo stress, anche da Coronavirus.

Fai yoga, il benessere ti aspetta.


1. Vinyasa Yoga/Yoga Dinamico

Il Vinyasa flow yoga (o Yoga Dinamico) è uno dei tipi più dinamici, prende ispirazione dall’ashtanga ed è stato creato negli anni 80. E’ anche uno degli stili dove l’insegnante può esprimere di più la propria creatività (se praticate con me sapete che creo ogni volta un flow diverso). Il movimento è coordinato con il respiro. 

Lo Yoga Dinamico è un tipo di yoga che prende ispirazione dallo yoga tradizionale, e vuole enfatizzare il corretto allineamento del corpo nelle varie posizioni.

Le posizioni (o asana) sono legate da transizioni e tutti i movimenti sono coordinati dal respiro. Si crea quindi un flusso di asana che si susseguono e che permettono di lavorare su flessibilità, stabilità ed equilibrio.

Adatto a chi:

  • Ama lavorare ogni volta su qualcosa diverso
  • Ama un workout intenso
  • Ama approfondire le asana

2. Hatha yoga

L’Hatha è uno degli stili più tradizionali. Ha, infatti, un ritmo più lento rispetto ad altri stili di yoga. Nello Hatha Yoga le posizioni vengono mantenute per un tempo progressivamente più lungo.

Progredendo nella pratica si passa ad un respiro via via più lento e consapevole. Lavora molto sulla stabilità e flessibilità. C’è un grande studio delle posizioni durante le lezioni.

Adatto a chi:

  • Ama uno stile lento
  • Ama studiare le asana
  • Non ama una sequenza fissa

3. Iyengar yoga

Iyengar Yoga è stato creato da B.K.S Iyengar. In questo stile si da estrema importanza agli allineamenti e alle transizioni tra una posizione e l’altra. Si utilizzano molti props (cuscini, blocchetti, cinghie, ecc..) proprio per permettere a tutti di entrare nella posizione corretta.

Le posizioni sono tenute per molto tempo e si da molta importanza alla sicurezza. 

Adatto a chi:

  • Ama uno stile molto lento
  • Ama studiare le asana
  • Non ama una sequenza fissa 
  • Ha  limitazioni fisiche
  • Vuole iniziare a praticare yoga e non è più giovanissimo

4. Kundalini yoga

Nel Kundalini si da eguale importanza all’aspetto spirituale e fisico della pratica. La pratica è incentrata sul rilascio dell’energia kundalinica. 

Le classi possono essere molto intense ( soprattutto sul “core” ovvero su tutti i muscoli del busto) e prevedono tecniche di pranayama, canto di mantra e meditazione.

Adatto a chi:

  • Vuole coniugare una pratica fisica ad una spirituale
  • Vuole lavorare su livelli energetici sottili

5. Ashtanga yoga

In sanscrito ashtanga significa ottuplice sentiero. (leggi qui)

L’ashtanga prevede delle sequenze fisse di posizioni. In Mysore, India, le persone si riuniscono per praticare questo tipo di yoga, ognuno seguendo il proprio ritmo. Se si praticano questo tipo di classi bisogna conoscere già le serie. Nelle lezioni guidate da un’insegnante si percepisce un grande senso di rigore e concentrazione.

Adatto a chi:

  • Ama l’idea di ripetere una sequenza fissa e via via migliorarsi
  • Ama l’idea d entrare in uno stato di “meditazione in movimento”
  • Ama concentrarsi molto durante la pratica

6. Bikram yoga/Hot Yoga

Brikram è uno stile nato da Bikram Choudhury e prevede una sequenza fissa di 26 posizioni (svolte due volte) da svolgersi in una stanza a temperature elevate e con il 40% di umidità. 

Dopo gli scandali che hanno investito l’ideatore Choudhury accuse di molestie sessuali, molti studi di yoga hanno deciso di definire il loro stile come “hot yoga” per dissociarsi da Bikram. 

Adatto a chi:

  • Ama lavorare molto sugli allineamenti
  • Ama l’idea di ripetere una sequenza fissa e via via migliorarsi
  • Ama l’idea di lavorare in un ambiente molto caldo e umido

7. Yin yoga

Yin yoga è uno stile lento prevalentemente formato da posizioni da praticare da seduti o da sdraiati che si mantengono per diversi minuti . Lo yin yoga può diventare uno stile meditativo e aiutare a trovare la propria calma interiore. Lavora molto sull’allungamento dei tessuti connettivi, quindi aumenta molto la flessibilità di chi lo pratica.

Adatto a chi:

  • Ama uno stile molto lento
  • E’ molto stressato
  • Si vuole avvicinare alla meditazione
  • Vuole migliorare il proprio livello di flessibilità

8. Restorative yoga

E’ molto simile a Yin Yoga ma in questo caso sono utilizzati molti props (come cuscini, blocchi da yoga, copertine, cuscini per gli occhi, ecc..).

Il lavoro sulla flessibilità è meno intenso rispetto alle classi di yin e si punta di più su un rilassamento completo del corpo. 

Adatto a chi:

  • Ama uno stile molto lento
  • Ricerca un grande rilassamento dalla pratica
  • Si vuole avvicinare alla meditazione
  • Vuole migliorare il proprio livello di flessibilità

9. Prenatal yoga

Prenatal yoga è un tipo di yoga adatto alle donne incinte ed è adatto per tutti I trimestri.

Si utilizzano dei props per modificare alcune posizioni. Lo stile più essere più o meno intenso. Favorisce la calma mentale della futura mamma.

Adatto a chi:

  • Aspetta un bambino
  • Vuole continuare a fare yoga
  • Vuole lavorare sulla stabilità
  • Vuole prepararsi al parto 
  • Vuole essere più rilassata durante la gravidanza

10. Dharma Yoga

Dharma yoga è un tipo di yoga che unisce più stili di yoga ma che trae origine dall’Hatha Yoga. Dharma yoga è stato sviluppato da Sri Dharma Mittra, uno studente di Yogi Gupta, è lui il fondatore del centro Dharma Yoga Center in New York. 

Si compone di asana appartenenti al lignaggio classico dello yoga con particolare enfasi agli inarcamenti e all’apertura del chakra del cuore.

Il praticante si immerge in uno stato di calma vigile, esperendo benefici psico-fisici sin dai primi saluti al sole che si arricchiscono gradualmente di asana sempre più complesse, statiche e dinamiche al tempo stesso accompagnate da esercizi di pranayama e dalla meditazione finale.

Adatto a chi:

  • Ama lavorare ogni volta su qualcosa diverso
  • Ama un workout intenso
  • Ama lavorare sugli inarcamenti e sulle aperture del cuore

11. Okada Yoga

Odaka Yoga è uno stile di yoga relativamente recente. Roberto Milletti e Francesca Cassia danno vita ad uno stile che prende ispirazione dall’osservazione del moto dell’oceano e delle sue onde. I ritmi naturali del moto ondoso vengono riprodotti dal corpo durante la pratica delle asana.

Adatto a chi:

  • Ama lavorare ogni volta su qualcosa diverso
  • Ama un workout intenso
  • Ama l’idea di ispirarsi al moto delle onde

12. Forrest Yoga

Forrest Yoga è una pratica di yoga cerimoniale, fondato da Ana Forrest e Jose Calarco. Il Forest Yoga combina una pratica fisica ad una spirituale.  Si possono trovare momenti di  musica, canto e pratiche sciamaniche.

Adatto a chi:

  • Vuole coniugare una pratica fisica ad una spirituale
  • Vuole lavorare su livelli energetici sottili
  • Vuole sentirsi un tutt’uno con la natura

Ecco il test!

Iscriviti alla community di Yoga

Iscriviti alla pagina di Yoga first